Poesia

S come Scrigno, S come Sudario

S come Scrigno, S come Sudario Le cose più belle le ho viste inseguendo prospettive, periferie fragili, intimità provvisorie. È servito il coraggio. Non è bastato il coraggio. Le cose più belle le ho tenute in un palmo, quelle più buone sul gusto a V della lingua, le più segrete nella memoria delle dita, altre… Continue reading S come Scrigno, S come Sudario

Senza categoria

Monologo del giorno in cui sono morto

Monologo del giorno in cui sono morto  Sono morto il 16, in agosto, al tramonto, sulla riva di una spiaggia, a piedi nudi [stranezza vuole abbia per simbolo, quella spiaggia, una sirena; Indossavo soltanto me stesso. Avevo nuotato, ecco cosa ho fatto per ultima cosa: una lunga nuotata. E mentre nuotavo, ricordo, ti ho pensata,… Continue reading Monologo del giorno in cui sono morto

Poesia · Riflessioni · Stelle

Incipĕre

Incipĕre (Alla finestra) Si ritrovò a canticchiare, com’era nella sua natura di sognatore, il proposito che le aveva lasciato perché lo affidasse al suo cuore: Imagine, – ripeteva lievemente canticchiando quei versi riscritti in blue. Stava guardando gli alberi che ondeggiavano al vento fuori dalla finestra quando gli vennero in mente nello stesso preciso istante, cioè esatta-mente contemporanea-mente, due… Continue reading Incipĕre